Yasmina Melaouah, finalista del Premio Stendhal

Condividilo!

Yasmina Mélaouah traduce Mathias Enard

Bussola

pubblicato dagli Edizioni E/O in Italia e da Actes Sud in Francia

Bussola è la doppia storia di due amori impossibili: la prima tra un timido orientalista austriaco e un’affascinante collega francese lungo le strade di Turchia, Siria, Persia; e la seconda tra Occidente e Oriente nel corso della Storia. Con un’erudizione impressionante che non offusca mai il piacere della lettura, Enard racconta le vite avventurose e appassionate di scrittori, avventurieri, musicisti, viaggiatrici che si sono lasciate ammaliare dall’esotismo e dalla sensualità orientali. Vincitore del Premio Goncourt 2015.

L’autore: Mathias Enard

Mathias Enard è nato nel 1972. Dopo essersi formato in storia dell’arte all’École du Louvre, ha studiato arabo e persiano passando parte della sua vita in Medio Oriente. Nel 2000 si stabilisce a Barcellona, dove collabora a diverse riviste culturali. Fra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo Breviario per Aspiranti terroristi, Zona, Parlami di battaglie, di re e di elefanti, Via dei ladri. Con Bussola ha vinto il premio Goncourt e il Von Rezzori ed è stato finalista al Man Booker International prize e al Premio Strega Europeo.

La traduttrice: Yasmina Mélaouah

Yasmina Mélaouah è nata a Tunisi e vive a Milano, dove insegna traduzione letteraria. Ha tradotto, fra gli altri, Pennac, Chamoiseau, Vargas, Colette, Genet, Alain-Fournier, Mauvignier, Enard. Nel 2017 è uscita la sua ritraduzione de La peste di Albert Camus.Nel 2007, in occasione delle Giornate della traduzione di Urbino, ha ricevuto il premio per la traduzione del Centro Europeo per l’editoria. “Io penso che nessun traduttore vorrebbe mai tradurre dei testi scritti male, la sciatteria linguistica è la peggior disgrazia che possa capitare a un traduttore”.