Rendez-Vous 2017, bilancio

TUTTI GLI INCONTRI, GLI OSPITI, LE PROIEZIONI E GLI EVENTI DELLA SETTIMA EDIZIONE DI RENDEZ-VOUS, L’APPUNTAMENTO CON IL NUOVO CINEMA FRANCESE.

Scoprite le prime novità dell’edizione 2018 ! 

La settima edizione del Festival Rendez-Vous ha migliorato ancora i risultati riuscendo ancora una volta a portare sotto gli occhi del pubblico italiano tutte le novità proposte dal cinema francese contemporaneo.

Quest’anno il festival è partito da Roma per poi toccare le città di Bologna, Firenze, Napoli, Palermo, Torino et Milano, nell’ambito del Festival dei Diritti Umani. Questa settima edizione era ancora  folta di proiezioni (alcune in prima nazionale), e incontri-dibattito con registi e attori, alcuni di loro protagonisti di programmazioni a loro dedicate nelle altre città coinvolte: tutto per un totale di quasi 32 pellicole, alla scoperta di tutta la qualità e la vitalità del nuovo cinema francese.

Rendez-Vous quest’anno punta i riflettori sul cinema delle donne: orgoglioso, personale, sofisticato. Donne dietro e davanti alla macchina da presa, per raccontare il tempo presente. La rilevante presenza femminile nella programmazione, cosí come nella delegazione degli artisti invitati al festival., è specchio di un dato importante della società francese che un recentissimo studio del CNC dettaglia con i numeri. Il 22% dei film francesi usciti in sala, tra il 2011 e il 2015, sono stati realizzati o co-realizzati da donne, contro il 19% dei tedeschi, l’11% dei film britannici e spagnoli e il 10% degli italiani.

 

Scoprite il programma di questa edizione!

La conferenza stampa, la serata inaugurale al Palazzo Farnese, le proiezioni, gli invitati, gli incontri e i momenti di scambio con il pubblico, il video esclusivo del festival, tutto quello che desiderate sapere e vedere si trova nel nostro report!

Il video esclusivo del festival:

 

La conferenza stampa di lancio della settima edizione di Rendez Vous si è svolta il 28 marzo, fra le mura del Palazzo Farnese. A presentare questo nuovo appuntamento con il cinema francese, Catherine Colonna (Ambasciatrice di Francia in Italia), Christophe Musitelli(Direttore dell’IFI), Dragoslav Zachariev (Addetto Audiovisivo IFI), Vanessa Tonnini (Direzione Artistica).

Novità di quest’anno: Aspettando Rendez-Vous

Una finestra sul nuovo cinema francese realizzata in collaborazione con il Kino Cinema e Bistrot. Dal 30 Marzo al 4 APrile il Kino ha proposto film e incontri sul cinema francese contemporaneo che hanno anticipato temi e ospiti della settima edizione del festival. Nouvelle vague femminile, opere prime, una finestra aperta sul presente, ma non solo… In una serata speciale, il Kino ha raccontato le sale indipendeti di Parigi, disegnando una storia del cinema alternativa e dimenticata.

Una giornata di apertura piena di emozioni!

La settima edizione di Rendez-Vous è stata inaugurata nella capitale italiana, ospite del meglio del cinema francese dal 5 al 9 Aprile, grazie all’ospitalità del Cinema Fiamma, della Casa del Cinema, del Institut français Centre Saint-Louis e dell’Accademia di Francia a Roma - Villa Medici.  

Il festival è iniziato con la proiezione al Cinema Fiamma, del film Sage Femme / Quello che so di lei, realizzato da Martin Provost, venuto incontrare il pubblico romano, ed interpretato da due strepitose Catherine Deneuve e Catherine Frot. Una buona occasione per Martin Provost di mostrare tutta la sua delicatezza nel rappresentare personaggi femminili.

 

L’apertura è proseguita con la serata di gala organizzata all’interno dello splendido Palazzo Farnese, Numerose star hanno calcato il nostro red carpet, e animato la serata: tra i presenti anche Diane Kruger, Louis Garrel, Dario Argento Alba Rohrwacher e Clotilde Courau.

Incontri professionali

In occasione della settima edizione del festival Rendez-Vous, l’Institut français Italia, l’Ambasciata di Francia in Italia e UniFrance hanno organizzato un pomeriggio professionale, il cui obiettivo è quello di elaborare una panoramica sulla coproduzione franco-italiana, di tracciarne le prospettive e di interessarsi alle strategie di attrazione del pubblico della sala cinematografica e quello dello streaming.

 

NUMEROSISSIMI GLI OSPITI CHE HANNO ANIMATO  QUESTA NOSTRA SETTIMA EDIZIONE DI RENDEZ VOUS.

Attori e registi, protagonisti dei film proiettati hanno incontrato il pubblico accorso e si sono raccontati alla stampa. Nella cinque-giorni romana abbiamo potuto assistere agli incontri con il pubblico e con la stampa tenuti da  Diane Kruger, per Les Adieux à la reineClotilde Courau con L’Ombre des femmes, da Rebecca Zlotowski per Planétarium, Mia Hansen-Love per L’Avenir / Le cose che verranno, Thomas Kruithof per La Mécanique de l’ombre / La meccanica delle ombre, Martin Provost per Sage Femme / quello che so di lei, Olivier Assayas per Personal Shopper, Claire Simon per Le Concours, Lucas Belvaux per Chez nous / A casa nostra, Nicolas Silhol per Corporate, Edouard Baer per Ouvert la nuit e Antonin Peretjatko per La loi de la jungle.

 

Oltre a Roma, anche le altre città coinvolte nel Festival hanno dato grande importanza al legame tra artisti e pubblico, molte di loro concentrandosi in focus dedicati a specifici autori: Napoli si è dedicata a Clotilde Courau, Palermo a Mia Hansen-Løve e Bologna a Rebecca Zlotowski.

 

premio Rendez-Vous France 24

Per il secondo anno, France 24, il canale di informazione internazionale, ha celebrato la sua missione di testata di informazione che sostiene la diversità e il confronto con il festival Rendez-Vous. Il film scelto quest’anno era «Le Concours», di Claire Simon per la seguente motivazione: «Le Conours è illuminato dalla grazia di antropologa di Claire Simon. Con lo sguardo di documentarista, empatico e insieme distaccato, onesto e insieme malizioso, nello svelare i maccenismi di selezione di una importante istituzione, mostra il cuore vibrante della meritocrazia repubblicana e quindi trattaggia il vivo ritratto di una società».

 

Claire Simon con il suo premio France 24:

 

Premio Reset Dialogues 2017

Per il quinto anno l’associazione culturale internazionale  Reset-Dialogues on Civilizations collabora con Rendez-Vous, assegnando un premio speciale all’autore capace di raccontare, grazie ad un uso originale del linguaggio cinematografico, un mondo plurale, che rinnova concetti quali: identità, diversità, dialogo, cittadinanza, dissensi, pluralismo. 

Il Premio Reset di quest’anno è stato consegnato il 4 Maggio a Milano alla regista Marie-Castille Mention-Schaar per Le Ciel Attendra, nella cornica del Festival dei diritti umani, partner della manifestazione.

In sala la co-sceneggiatrice Emilie Frèche che ritira il premio.

L’attività sui social è stata molto intensa!

Le nostre pagine Facebook, Twitter e anche Instagram ci hanno permesso di condividere i migliori momenti di questa incredibile edizione. Inoltre, grazie a giochi e contest lanciati insieme ai nostri partner, molti  internauti hanno potuto vincere biglietti omaggio per assistere alle proiezioni.

 

Molti sono stati i media che hanno accompagnato anche questa sesta edizione!

Ringraziamo i nostri partner che ci hanno accompagnato durante questa settima edizione

Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, in collaborazione con l’Institut français Centre Saint-Louis e l’Academia di Francia a Roma - Villa Medici. BNL Gruppo BNP Paribas, per il settimo anno consecutivo, è main sponsor della rassegna. Il festival beneficia anche del sostegno della Fondazione Nuovi Mecenati - fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea, di Brioni, dell’Hotel Sofitel Rome Villa Borhese, di L’Oréal Italia e di Groupama Assicurazioni. Air France è il vettore ufficiale.