Ursula Manni, finalista nella sezione under 35 del Premio Stendhal

URSULA manni TRADUCE pascal quignard

le tavolette di bosso di apronenia avizia

pubblicato da Analogon in Italia e da Gallimard in Francia

Perfetto esempio dell’abilità artistica di Pascal Quignard, Le tavolette di bosso di Apronenia Avizia, pubblicato da Gallimard nel 1984, riesce a intrecciare con naturalezza ed eleganza elementi formali della poesia giapponese con il mondo declinante della Roma tardoimperiale. Quignard simula il ritrovamento del diario di un’anziana patrizia romana, Apronenia Avizia, vissuta all’epoca delle invasioni barbariche. Le annotazioni di Apronenia Avizia sono chiosate con note dell’autore e precedute da un’introduzione di carattere storico-filologico in cui la vita della donna viene ripercorsa e legata ai fatti e ai personaggi salienti della sua epoca, in un gioco sottile ed elegante tra storia, finzione e realtà

L’AUTORE: pascal quignard

Pascal Quignard (Verneuil-sur-Avre, 1948) è uno dei più importanti scrittori presenti sulla scena francese contemporanea e al tempo stesso uno dei meno noti al pubblico italiano, e per questo Analogon sta traducendo gran parte della sua opera. Qualcuno forse rammenta il film Tutte le mattine del mondo, con Gérard Dépardieu e la meravigliosa colonna sonora di Jordi Savall. Pascal Quignard ha attualmente al suo attivo una sessantina di opere

LA TRADUTTRICE: URSULA MANNI

Dopo la laurea triennale in Lettere moderne all’Università di Siena, Ursula Manni si è iscritta alla laurea magistrale in Culture comparate all’Università di Torino. Insegna italiano in Francia e, parallelamente, sta lavorando alla sua tesi di dottorato su Carlo Botta, celebre storico piemontese, membro del Corpo legislativo francese e residente, dal 1804, in Francia. Il progetto prevede la traduzione del suo intero epistolario. Con questo progetto la traduttrice ha vinto il bando «Vinci 2017».