Arti visive

MOSTRA - Scomparsa Voluta: Maxime Bichon

Condividilo!
The Magician’s Sleeve

Capitolo (III) ~ Scomparsa Voluta: Maxime Bichon

The Magician’s Sleeve

Mostra dal 1 al 18 ottobre 2021
Inaugurazione venerdì 1 ottobre 2021 dalle 18:00 alle 21:00
Visite su appuntamento dal 2 al 18 ottobre contact@terzofronte.com 
 

A Terzo Fronte abbraccia il nostro spazio, inserendosi in esso con piccoli tocchi, quasi invisibili, come gesti di pregio. Nulla è indicato da nessuna parte. Ci invita a esplorare, a cercare come lui, ad essere attenti. Ci sorprende come i maghi, che nascondono nelle loro maniche le metamorfosi che ci stanno preparando.

Non essere lì mentre lo mostri. Il sottotitolo di questo capitolo è The Magician’s Sleeve. Nella manica del mago c’è la questione del mistero, della credulità, dello scetticismo e di cosa è meglio non capire. 

Maxime Bichon (FR 1989) maximebichon.net
Le performance di Maxime Bichon si sono svolte al Palais de Tokyo (La Manutention, 2017), al Centrale Fies (vincitore di Live Works, Italia, 2016) e al Centre Pompidou (Nouveau Festival, 2015). Ha presentato la sua prima mostra personale, La Fuga e l’Involucro, al Treignac Projet in Corrèze, nella primavera del 2021. Recentemente è stato invitato a mostre collettive presso High Art (Parigi, 2020), Hotel Normandy (The Community, 2020) e parteciperà a una mostra al CAPC di Bordeaux nel novembre 2021.

Nel 2015 ha co-fondato The Cheapest University, una scuola artistica e gratuita, che lo ha portato a lavorare a La Salle de Bain (Lione, 2018), alla Künstlerhaus Büchsenhausen (Innsbruck, Austria, 2018), Paris Internationale (Parigi, , 2017).

Terzo Fronte terzofronte.com
è un progetto curatoriale ideato da Georgia René-Worms artista, curatrice e scrittrice francese e Colin Ledoux, scrittore e regista francese residente a Roma. Il suo funzionamento deriva da una visione letteraria e si costruisce come un progetto editoriale la cui programmazione è scritta collettivamente in vari capitoli. Ogni capitolo esplora un aspetto politico delle varie sfaccettature della vita della nostra società. Terzo Fronte si sviluppa come un laboratorio attivo di scambio, connessione e circolazione rivolto al dialogo tra la scena artistica franco-italiana e internazionale. Il progetto mira ad approfondire gli ecosistemi dello storytelling e del funzionamento del sistema dell’arte contemporanea. La sua programmazione si svolge in un appartamento privato situato a San Lorenzo, Roma. Ogni capitolo è concepito digitalmente e, su richiesta in copia cartacea. Il progetto è stato elaborato come una visione di un reader che mette insieme contributi originali, testi storici e contemporanei, da cui derivano le discussioni dei partecipanti per ciascun capitolo. Questa costruzione mira a rendere visibili le forme di vita che generano la produzione di un progetto al di là del suo aspetto formale.