Il sistema universitario francese

1- Il sistema universitario

2- Le Università

2.1- La formazione « professionale »

2.2- La formazione «generale »

2.3- I crediti ECTS

2.4- Organizzazione degli studi

3- La peculiarità degli studi di medicina

3.1- Organizzazione degli studi di medicina e di odontoiatria

3.2- Specializzazione

3.3- Organizzazione degli studi di farmacia

4- Le « Grandes Écoles » e scuole specializzate

4.1- Scuole Normali Superiori (Écoles Normales Supérieures)

4.2- Scuole di commercio e gestione (Écoles de commerce et de gestion)

4.3- Scuole d’ingegneria (Écoles d’ingénieur)

4.4- Istituti di Studi Politici (Instituts d’Études Politiques - IEP)

4.5- Scuole d’arte (Écoles d’art)

4.6- Scuole di architettura (Écoles d’architecture)

4.7- Altre scuole specializzate

5- Le doppie lauree e le lauree congiunte



 

1- IL SISTEMA UNIVERSITARIO

In linea con la Dichiarazione della Sorbonne (1998) e con la Dichiarazione di Bologna (1999) che intendono creare uno Spazio europeo dell’istruzione superiore, la Francia come ogni altro paese firmatario, ha fatto evolvere la struttura del suo proprio sistema e le sue formazione universitarie. 47 paesi fanno ormai parte del Processo di Bologna.

Il Processo di Bologna intende costruire una «Europa del sapere» su un modello e con obiettivi comuni.

Due tipi di istituti costituiscono l’insieme dell’insegnamento superiore francese: le università e le scuole (Grandes Écoles et écoles spécialisées), istituti privati o pubblici ai quali si accede tramite concorso.

Contrariamente ai paesi anglosassoni, l’insegnamento privato è ancora poco sviluppato in Francia (inferiore al 15%).

 

2- LE UNIVERSITÀ

Agli studi universitari si accede dopo il Baccalauréat, che corrisponde al diploma di Maturità italiano. Finanziate dallo Stato, le 70 università pubbliche sono presenti su tutto il territorio.

Si può consultare la lista delle università francesi su questo link

Vengono proposti sia corsi di studio brevi professionalizzanti che formazioni più generali e sovente più lunghe, come mostra lo schema riportato sopra.

2.1- La formazione « professionale »

Il Diplôme Universitaire de Technologie (DUT) et il Brevet de Technicien Supérieur (BTS) sono formazioni professionalizzanti che durano due o tre anni. Il DUT, che conta più di 25 specializzazioni, si prepara in un Institut Universitaire de Technologie (IUT), istituto di formazione integrato all’università, mentre la preparazione del BTS si fa al liceo.

Dopo un BTS ou un IUT è possibile conseguire in un anno una “Licence professionnelle”, la laurea (triennale) è caratterizzata dalla collaborazione tra università ed imprese.

2.2- La formazione «generale »

Il sistema universitario francese segue lo schema europeo dell’istruzione superiore fissato dal processo di Bologna. Organizza la formazione degli studenti in tre titoli (diplômes) successivi: Licence (Laurea Triennale), Master (Laurea Magistrale), Doctorat (Dottorato) [LMD]. Ai primi due titoli corrisponde un certo numero di crediti (European Credit Transfer System, ECTS, cioè i Crediti di formazione universitaria o CFU).

2.3- I crediti ECTS

I crediti ECTS sono utilizzati in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Convalidano l’acquisizione dei vari corsi (che si chiamano Unités d’Enseignement o UE in Francia). Ciascun UE ha un valore, definito in crediti ECTS da ogni Istituto, che prende in considerazione il lavoro e la frequenza dello studente.

Per permettere una mobilità europea – in termini di percorso di formazione e di mobilità geografica – è stato fissato un riferimento comune corrispondente all’acquisizione di 180 crediti per la Laurea Triennale e di 120 crediti aggiuntivi per la Laurea Magistrale. Un semestre corrisponde a 30 crediti.

Questi crediti ECTS hanno 3 caratteristiche. Sono:

Accumulabili: La verbalizzazione di ogni corso permette l’acquisizione definitiva dei crediti corrispondenti.

Trasferibili: Su accettazione del consiglio di Facoltà, i crediti possono essere trasferiti da un corso di studi a un altro, da un istituto ad un altro e permettono la convalida dei periodi di studio all’estero o in un’altra università francese.

Compensabili: I crediti si ottengono dall’acquisizione di ogni corso o si possono compensare facendo la media ponderata dei voti ottenuti nei vari corsi.

2.4- Organizzazione degli studi

La Laurea Triennale (Licence) si ottiene dopo tre anni (sei semestri) di studi.

Il Laurea Magistrale (Master), che fa seguito alla Licence, necessita di quattro semestri di corsi. Esistono due tipi di Master: il Master de recherche, che prepara al Dottorato, e il Master professionnel, che apre direttamente al mondo del lavoro.

Il Dottorato (Doctorat) che implica la redazione di una tesi di Dottorato, si ottiene dopo tre ulteriori anni di studi.

Le 295 scuole dottorali assicurano la formazione e si occupano di ricerca, in stretto legame con 1200 laboratori di ricerca. Le scuole dottorali hanno sin dall’inizio una dimensione internazionale: nel 2008, su 67000 dottorandi, più di 25000 erano stranieri.

 

3- LA PECULIARITÀ DEGLI STUDI DI MEDICINA

Gli studi in medicina, farmacia e odontoiatria si svolgono presso le università che lavorano in stretta collaborazione con importanti ospedali: I Centri ospedalieri universitari (CHU in francese).

Il primo anno di medicina permette di presentarsi a 4 concorsi differenti: medicina, odontoiatria, ostetricia, farmacia. L’80% delle prove sono in comune, il restante 20% riguarda moduli specifici.

3.1- Organizzazione degli studi di medicina e di odontologia

In Francia 44 università sono competenti per la formazione in medicina e 34 per la formazione in odontoiatria. Gli studi di medicina necessitano dai 9 agli 11 anni di studio, ai quali segue la specializzazione scelta, quelli di odontoiatria invece dai 6 agli 8 anni. Ogni università organizza, al termine del primo anno aperto a tutti, un concorso di selezione (regolato ogni anno da un numero chiuso di posti), che autorizza o no il passaggio al secondo anno e l’inizio della formazione in medicina propriamente detta.

In funzione della propria posizione in classifica, lo studente potrà scegliere tra medicina, odontoiatria o ancora orientarsi verso ostetricia o farmacia. Inoltre alcune università prevedono anche la preparazione alle scuole di fisioterapia ed ergoterapia.

Un volta che il concorso è superato, lo studente di medicina riceverà una doppia formazione teorica e pratica nel corso della quale potrà familiarizzare con le diverse specializzazioni mediche.

3.2- Specializzazione

Un secondo concorso, nazionale (Epreuves Classantes Nationales), permetterà allo studente di scegliere, al termine del sesto anno di studi, la propria specializzazione. Effettuerà quindi dai tre ai cinque anni del cosiddetto Internat, che si concluderanno con una tesi di medicina che convalida la fine degli studi e che permetterà allo studente laureato di esercitare la funzione di medico.

Per quanto riguarda gli studi di odontoiatria, lo studente può scegliere, al termine dei primi cinque anni di studi, di fare un Internat in un CHU (tre anni) o di optare per un terzo ciclo breve (un anno).

3.3- Organizzazione degli studi di farmacia

In Francia gli studi di farmacia durano dai 6 ai 9 anni; 23 università sono competenti in questo tipo di formazione. Come per gli studi in medicina ed in odontoiatria, un concorso, molto selettivo, sancisce il primo anno di studi. La durata del terzo ciclo dipende dalla specializzazione scelta, gli studenti possono optare per i tre anni di Internat al termine dei loro primi sei anni di studio.

Per saperne di più sugli studi in medicina in Francia, consultare il sito dell’Associazione Nazionale degli Studenti di Medicina Francesi (Association Nationale des Etudiants en Médecine de France o ANEMF) e la pagina dedicata sul sito di Campus France.

NB:

  • Modalità d’iscrizione alle Epreuves Classantes Nationales (concorsi dell’Internat) per chi non è cittadino francese

Per quanto riguarda il concorso e le condizioni d’ammissione, la pagina di riferimento da consultare è quella del Centre National de Gestion des praticiens hospitaliers, des directeurs d’hôpitaux, des concours et des examens  (cliccare in particolare sul Décret n° 2004-67 du 16 janvier 2004 relativo all’organizzazione del terzon ciclo degli studi in medicina, che precisa le condizione del concorso e l’organizzazione degli studi).

 

→  Per i cittadini dei paesi membri dell’UE ed assimilati

Gli studenti iscritti al sesto anno di studi in medicina nel loro paese possono iscriversi allo stesso concorso degli studenti francesi (Epreuves Classantes Nationales).

Attenzione: bisogna essere imperativamente ancora iscritti al sesto anno di università per poter accedere al concorso.

Esiste inoltre un concorso speciale per l’Internat in medicina a titolo europeo per i cittadini dei paesi membri dell’UE e assimilati che svolgono già la funzione di medico nel loro paese d’origine da almeno tre anni. Ulteriori informazioni qui.
 

→ Per i cittadini dei paesi  non membri dell’UE, esiste un concorso per medici stranieri

Più informazioni qui.

 

  • Modalità di accesso al terzo ciclo di studi di medicina per i cittadini non francesi

I cittadini dei paesi dell’Unione Europea od assimilati possono accedere al terzo ciclo di medicina con la condizione che abbiano seguito almeno sei anni di studi di medicina o 5500 ore di insegnamento teorico e pratico proposte dall’Università o sotto la guida dell’Università. Devono inviare al Direttore Generale del Centro Nazionale di gestione, prima della procedura di scelta della specializzazione per l’Internat in medicina, un attestato rilasciato dall’istituto in cui hanno svolto i loro studi, che precisi che il percorso seguito e il diploma ottenuto danno accesso, nel proprio paese, alla formazione di medico specialista. I documenti ed i titoli dovranno essere in francese o tradotti da un traduttore giurato.

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

 

4- LE « GRANDES ÉCOLES » E SCUOLE SPECIALIZZATE

Parallelamente al sistema delle università, esistono in Francia degli istituti di alto livello che dispensano delle formazioni nei più svariati settori (commercio, ingegneria, scienze umane, arte, scienze politiche, agronomia, ecc…). Abitualmente, s’indica con il termine «Grandes Écoles», un insieme di istituti privati e pubblici di cui la maggior parte sono accessibili solo tramite concorso, come le écoles de commerce o le écoles d’ingénieurs. Per accedere a tali istituti, in generale è necessario effettuare un concorso, dopo aver seguito di uno o due anni di classe préparatoire (CPGE : Classes Préparatoires aux Grandes Écoles).

Si fa riferimento a questa categoria anche per alcuni istituti specializzati e dalla selezione molto rigida come le scuole d’arte e d’architettura o ancora gli Istituti di Studi Politici.

Le Grandes Écoles e le écoles spécialisées rilasciano i diplomi di livello Bac+5 con il grado di Laurea Magistrale (Master in francese) riconosciuto dallo Stato.

Nota: vengono proposte delle ammissioni parallele rivolte soprattutto per gli studenti stranieri, con corsi di laurea che variano dai 2 ai 5 anni a seconda del livello d’ingresso deciso dall’istituto. Alle volte si può accedere al concorso delle Grandes Écoles direttamente dopo il baccalauréat o equivalente.

4.1- Scuole Normali Superiori (Écoles Normales Supérieures)

Sono tre e formano insegnanti e ricercatori di alto livello.

Rilascia un titolo di Laurea Magistrale  (Master in francese)

Numerosi scambi con gli istituti stranieri sono possibili.

4.2- Scuole di commercio e Gestione (Écoles de commerce et de gestion)

Ne esistono all’incirca 200 e per la maggior parte sono private.

La formazione dispensata, affianca teoria e pratica e si articola attorno a stage e a programmi di scambio internazionali molto importanti. I titoli rilasciati sono titoli nazionali riconosciuti dallo Stato, in linea con gli standard internazionali.

Nota: un certo numero di concorsi è destinato all’ammissione degli studenti stranieri ai corsi di Master.

4.3- Scuole d’ingegneria (Écoles d’ingénieur)

Esistono all’incirca 250 scuole di ingegneria, private e pubbliche, che associano una solida formazione teorica nelle materie scientifiche ad una esperienza pratica del mestiere di ingegnere. Le strette relazioni che le scuole intrattengono con il mondo dell’economia costituiscono un punto forte sul piano pedagogico e professionale. Le Écoles d’ingénieurs rilasciano tutte il titolo di ingegnere (livello Laurea Magistrale, Master in francese). Esse propongono anche diplomi intermedi, diplomi di istituto che sono riconosciuti dallo Stato e possono aver ricevuto certificazioni internazionali, soprattutto in management: Bachelor (Bac + 3 o 4), Master of Science – MSc (Bac + 4 o 5 anni), MBA (Master of Business Administration), Mastère Spécialisé - Ms (Bac + 6 anni).

Nota: Esiste un programma detto « n+i » che si rivolge a studenti internazionali aventi come requisito minimo una formazione di Bachelor (4 anni di studi universitari) e offre loro la possibilità di completare la loro formazione in Francia.

4.4- Istituti di Studi Politici (Instituts d’Etudes Politiques - IEP)

Gli Instituts d’Etudes Politiques sono 10, di cui 9 fuori Parigi, ai quali va aggiunto l’IEP di Parigi, comunemente chiamato Sciences Po, il più prestigioso, che ha lo statuto speciale di Grand Établissement. Essi propongono una formazione in scienze sociali, economiche, politiche e amministrative ma anche in relazioni internazionali, offrono inoltre numerose specializzazioni. Tali strutture sono rivolte in particolare alla sfera internazionale.

Sciences Po Paris

Nota: esiste un concorso comune per 6 dei 9 istituti in provincia (Lille, Rennes, Toulouse, Strasbourg, Aix e Lyon).

4.5- Scuole d’arte (Écoles d’art)

Esistono due tipi di scuole d’arte: le écoles supérieures d’art o d’art appliqué, pubbliche e quelle private, che dipendono dalle camere di commercio.

La prima categoria è un insieme di istituti pubblici che rilasciano titoli nazionali, dopo 3 o 5 anni di studio.

Le scuole private e le scuole dipendenti dalle camere di commercio (dette «écoles consulaires») rilasciano dei titoli registrati dalla Commission Nationale de Certification Professionnelle (CNCP) e classificati secondo il livello di impiego al quale permettono di aspirare. Tutte hanno modelli di selezione molto rigidi.

Nota: gli studenti stranieri che hanno studiato in campo artistico per almeno 3 anni nel loro paese d’origine possono presentare la loro candidatura in una delle 60 scuole di arte ripartite sul territorio, visitando il sito CampusArt

4.6- Scuole di architettura (Écoles d’architecture)

Accanto alle 20 scuole pubbliche di architettura, che dipendono dal Ministero della Cultura, ne esistono 2 che rilasciano dei diplomi equivalenti: l’Institut national des sciences appliquées (INSA) di Strasburgo (ex ENSAIS), pubblica, et l’École spéciale d’architecture (ESA), privata.

Tutte rilasciano il titolo di Stato in architettura, che corrisponde al livello di Laurea Magistrale (Master in francese), cosi come l’Habilitation de l’architecte diplômé d’État (HMONP), ovvero l’abilitazione a esercitare la professione a proprio nome, che si ottiene dopo 6 anni di studio.

I candidati dell’Unione Europea devono fare domanda di ammissione direttamente alle scuole di architettura. I candidati stranieri dei paesi fuori dall’Unione Europea devono depositare una domanda di ammissione in un formulario stabilito dal ministro incaricato dell’architettura.

Sito della rete delle scuole di architettura del ministero della Cultura

Istituto nazionale di scienze applicate di Strasburgo

Scuola Speciale di Architettura di Parigi

4.7- Altre scuole specializzate

Diverse scuole completano l’offerta formativa degli studi francesi in settori specifici come turismo, paramedico, carriere in ambito sociale, comunicazione, gastronomia, moda, trasporti, giornalismo ecc.

Questi istituti rilasciano titoli di Stato o dei titoli e certificati di istituto.

La durata degli studi va dai 2 ai 5 anni e l’ammissione avviene tramite concorso o per titoli.

Il catalogo delle formazioni offerte è disponibile sul sito Campus France

Nota: esistono dei Mastères spécialisés (Master di secondo livello) che offrono agli studenti che possiedono già il titolo del Master 2 o una laurea di Grande École la possibilità di effettuare una specializzazione di alto livello. Questa formazione che viene controllata dalla Conférence des Grandes Écoles è generalmente proposta dalle Ecoles de commerce e si organizza in 4 semestri di corso (350 ore) e quattro mesi di stage in azienda.

 

5- LE DOPPIE LAUREE E LE LAUREE CONGIUNTE

I doppi titoli e i titoli congiunti italo-francesi sono corsi di laurea triennale o, nella maggior parte dei casi, magistrali. Sono selettivi e basati su un accordo quadro e una collaborazione di ricerca continua, tra università italiane e università o grandes écoles francesi, che rilasciano una laurea congiunto o due lauree simultaneamente, validi e spendibili nei due paesi.

Elenco dei doppi titoli e titoli congiunti italo-francesi