Piena | Philippe Forest a Più libri più liberi

00144 Roma RM
07 décembre, 17:30

 PIENA


Presentazione del libro di Philippe Forest
Intervengono l’autore e Giorgio Vasta
Traduzione consecutiva Ilaria Piperno
A cura di Fandango Libri in collaborazione con Institut français Italia
 

Segnato da un lutto in un passato indefinito, un uomo decide di tornare nella città dove è nato e dove molti anni prima aveva vissuto. Ed eccoci così a seguire i passi del narratore per le strade di una metropoli che potrebbe essere Parigi: il suo quartiere è stato recentemente demolito – tutto è sventrato, è possibile vedere il suolo originario, toccarlo –, e ricostruito senza anima, spopolato. Uno scenario tangibile, che però sembra disgregarsi, via via che il quartiere si svuota sempre di più, via via che spariscono, come per gli effetti di un’epidemia, i rari esseri che il narratore sfiora: un gatto, un’amante, uno scrittore che si crede un profeta. Attorno a lui i segni si moltiplicano. La casa dove ha scelto di abitare gli sembra una casa infestata, sperduta in una terra incerta. Presto sopraggiungerà un diluvio. Qualsiasi cosa si perda, si ha la strana sensazione di aver perso tutto con l’essere o l’oggetto che abbiamo perduto. E ogni nuova trasgressione a quel vuoto non fa che reiterare quell’assenza. Piena è un romanzo inesorabile, una parabola per ricordarci ogni giorno che, per quanto faccia e speri, l’uomo avanza verso il “grande nulla dove tutto finisce” e ha, come unica consolazione, la speranza nell’“immensa mansuetudine del mondo”. Un capolavoro letterario di rara intensità. Per Piena Philippe Forest ha ricevuto nel 2016 il Prix de la Langue française e il Prix Franz Hessel 2016. 

 

Più libri più liberi ritorna nella Nuvola dell’Eur. Dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno – che ha registrato un record di oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri – dal 5 al 9 dicembre si svolgerà a Roma la diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE). La Fiera sarà inaugurata il 5 dicembre alle ore 10.30 al Caffè letterario Rai.

PER UN NUOVO UMANESIMO
Mai come oggi la Terra è segnata da conflitti, enormi diseguaglianze economiche e sociali, instabilità politica, colossali spinte migratorie e altrettanto forti arroccamenti. Proprio per questo, Più libri più liberi sceglie di rimettere al centro del suo programma, curato da Silvia Barbagallo, l’essere umano, i suoi diritti e la sua dignità, il cui riconoscimento, come recita la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, «costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo». L’edizione 2018 della Fiera della piccola e media editoria lancia, quindi, una sfida al mondo della cultura ma anche a quello della politica e delle istituzioni: la proposta di un “nuovo umanesimo”, inteso come la riaffermazione di una humanitas che implica anche - e soprattutto - un profondo senso di solidarietà fra le persone, nella consapevolezza di una comune appartenenza al genere umano. Un tema che rappresenterà il fil rouge di tutta la manifestazione e che sarà affrontato con moltissimi ospiti e da grandi personalità del panorama letterario internazionale e italiano.  

PIENA - PHILIPPE FOREST
7 DICEMBRE alle 17.30
SALA LUNA,
ROMA CONVENTION CENTER – LA NUVOLA
VIALE ASIA 40

Roma Convention Center | la Nuvola

Viale Asia, 40
00144 Roma RM

Phone: 06 5451 3710