Arti visive

Renaud Auguste Dormeuil

Condividilo!
Giorno Perfetto
organizzato nell'ambito di:

 Evento raro e da non perdere.

La città di Napoli ospiterà l’artista Renaud Auguste-Dormeuil con un progetto articolato in più tappe che si svolgeranno nei luoghi più prestigiosi e noti della città: Piazza Plebiscito, Castel dell’Ovo, Cortile del Maschio Angioino.
L’artista, che considera Napoli una città ricca di energia e di passione, presenterà a partire dal mese di settembre una serie di mostre e di eventi performativi specifici.

Tra i momenti forti del progetto ci sarà la notte del 19 settembre 2019 quando, durante le celebrazioni di San Gennaro, l’artista proporrà al pubblico di scoprire sul pavé di Piazza Plebiscito la sua opera «I Will Keep A Light Burning»: 1000 candele accese che riproducono la mappa del cielo stellato, così come sarà visibile tra 100 anni.

Altro evento atteso, la mostra presso la sede dell’institut Français di Napoli in cui l’artista presenterà alcune opere inedite. Il pubblico potrà inoltre scoprire una serie inedita di ritratti di celebrità napoletane o di innamorati partenopei rivisitati per l’occasione dall’artista. L’artista ha immaginato questo progetto come un fuoco d’artificio poetico che rende omaggio a questa magnifica città

Renaud Auguste-Dormeuil (Parigi 1968), nominato Chevalier dans l’ordre des Arts et Lettres da Frédéric Mitterand nel 2010, vincitore del Prix Meurice pour l’Art Contemporain (2010), borsista presso l’Accademia di Francia a Villa Medici (2009-2010) è considerato in Francia uno degli artisti più interessanti delle ultime generazioni. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni sia pubbliche che private (dal Fondo Nazionale Francese di Arte Contemporanea, al Musée d’Art Moderne de la ville de Paris, Musée National d’Art Moderne - Centre Georges Pompidou, e altri).
Con le sue opere-performance l’artista è regolarmente invitato ad importanti appuntamenti artistici come la Notte Bianca (Parigi, 2011), l’apertura della FIAC (Parigi 2010 e 2011), la Notte Europea dei musei (Centre Georges Pompidou di Parigi, 2014), apertura della Biennale di Lione (Lione, 2017).
Il 2017 si è chiuso per Auguste-Dormeuil con la sua mostra al Museo MACRO Testaccio di Roma, prima personale in uno spazio pubblico italiano.

Curatrice: Elisabetta Giovagnoni