Dibattiti

L'institut français ed il patrimonio

Condividilo!

Che cos’è il patrimonio culturale?

È l’insieme di cose, dette più precisamente beni, che per particolare rilievo storico culturale ed estetico sono di interesse pubblico e costituiscono la ricchezza di un luogo e della relativa popolazione.

La definizione, piuttosto recente, è il punto di approdo terminologico, di un lungo e laborioso cammino, per definire una materia non facile da circoscrivere.

L’Institut français Firenze organizza per tutto il 2019 una serie di incontri sul “patrimonio”, che attraverso un approccio binazionale italo/francese possano focalizzare e valorizzare alcuni (ma non tutti) elementi del patrimonio

 

APPUNTAMENTO D’APERTURA: 30 marzo 2019

L’INSTITUT FRANÇAIS ED IL PATRIMONIO

Ospitato a Palazzo Lenzi dal 1918, l’Institut français Firenze apre le sue porte e mostra, attraverso le immagini realizzate dagli studenti dalla Fondazione Studio Marangoni, il suo patrimonio artistico, letterario e architettonico, dal XV al XX secolo. Le visite guidate permetteranno di scoprire l’architettura e saranno seguite da una conferenza sulla storia del palazzo.

  • 14:00, 15:00, 16:00, 17:00
  • Visite guidate di Palazzo Lenzi in francese ed in italiano (gratuito su prenotazione)

Clicca qui per prenotare una visita, indicando l’orario prescelto 

  • 18:00 Presentazione delle fotografie degli studenti della Fondazione Studio Marangoni
  • 18:30 Conferenza: La storia di Palazzo Lenzi e dell’Istituto Francese di Firenze

Il palazzo Lenzi Quaratesi, sede dell’Istituto Francese di Firenze, è un edificio costruito intorno alla metà del Quattrocento dalla famiglia Lenzi, stabilitasi dal popolo di San Biagio a Petriolo fuori città, nell’area di Ognissanti a Firenze, circa un secolo prima.La partecipazione al governo cittadino durante il regime repubblicano permise alla famiglia, tradizionalmente impegnata nella manifattura della lana, di aumentare il proprio prestigio: la costruzione del nuovo palazzo sul luogo della vecchia casa paterna da parte di Francesco Lenzi in concorso con i nipoti, è la manifestazione del crescente successo nel mondo politico e finanziario della città.Ben poco era stato scritto sulla storia del palazzo, dalla sua costruzione sino ai giorni nostri; molte le lacune, le incertezze e le inesattezze riportate dalle fonti esistenti, che la ricerca svolta da Caterina D’Amelio nel corso della sua tesi di Dottorato ha consentito di colmare e di chiarire; tra queste ad esempio quelle riguardanti la datazione esatta di inizio del cantiere, la collocazione temporale dei graffiti delle facciate (erroneamente attribuiti da vari autori all’opera di Andrea Feltrini), le questioni riguardanti l’originalità degli sporti sulla facciata di Borgognissanti ed altre. La ricerca ripercorre le vicende della storia del palazzo, dalla sua costruzione sino al XX secolo

Interventi 

  • Caterina D’Amelio
    Architetto, ha realizzato la sua tesi di dottorato sulla storia di Palazzo Lenzi Quaratesi, sede dell’Istituto Francese; ha inoltre svolto ricerche storiche, iconografiche e archivistiche per la Soprintendenza di Firenze, Pistoia e Prato e collaborato in varie pubblicazioni alla ricostruzione storica degli ambienti di diversi palazzi fiorentini.
  • Marco Lombardi
    Professore di Letteratura francese all’Università, è vicepresidente dell’AAIFF (Associazione degli Amici dell’Istituto Francese di Firenze), ha contribuito alla valorizzazione del primo Istituto francese al mondo, in palazzo Lenzi, con particolare attenzione alla sua Biblioteca. È autore di scritti sul ruolo dell’Istituto nella diplomazia culturale franco-italiana.
     

 

Gli altri paauntamenti del ciclo

 

programmazione