ONLINE

62 Festival dei popoli

Condividilo!

La 62a edizione del Festival dei Popoli – Festival Internazionale del Film Documentario – si terrà dal 20 al 28 novembre 2021 

«Frontiere in fiamme», la prima retrospettiva italiana dedicata a Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval, sarà uno degli eventi speciali del 62° Festival dei Popoli, il festival internazionale del film documentario, che si terrà a Firenze dal 20 al 28 novembre. La coppia sarà nel capoluogo toscano per presentare i loro film, incontrare il pubblico e partecipare a tavole rotonde e workshop. L’omaggio, curato da Daniela Persico, presenterà una selezione di 15 opere, a partire dall’anteprima italiana di Nous disons révolution (2021) per poi spaziare dagli esordi di Paria (2000) e La blessure (2004), passando per film di grande successo come La question humaine (2007, protagonista Mathieu Amalric) e Low Life (2012), e per progetti più sperimentali come Mata Atlantica (2016) e Saxifrages (2020), fino alle intersezioni con il teatro con la trilogia Projet Castellucci (2015), realizzata in collaborazione con Murmuris, e Hamlet en Palestine (2017). Programma: festivaldeipopoli.org/  info@festivaldeipopoli.org

 

La 62a edizione del Festival dei Popoli – Selezione all’Institut français Firenze: speciale Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval

 

23 NOVEMBRE (Matinée per scuole) «PARIA» di Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval. Francia, 2000, 105’, 

 

24 NOVEMBRE ORE 20:30 SAXIFRAGES, FOUR WHITE NIGHTS (SAXIFRAGES, QUATRE NUITS BLANCHES) di Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval (2020)

 

27 NOVEMBRE ORE  15:30 HEARTBEAT DETECTOR (LA QUESTION HUMAINE) di Nicolas Klotz, Elisabeth Perceval (francia, 2007)

 

28 NOVEMBRE ORE 15:30 VÉRITÉ DE LA DÉMOCRATIE, JEAN-LUC NANCY (1,2,3) di Nicolas Klotz, Elisabeth Perceval 

Jean-Luc Nancy (Bordeaux, 26 luglio 1940 – Strasburgo, 23 agosto 2021) è stato professore emerito di Filosofia presso l’Università “Marc Bloch” di Strasburgo. Tra le figure di maggiore spicco nel panorama filosofico internazionale, ha riformulato temi cruciali della tradizione fenomenologica post-heideggeriana. In una riflessione vertente in particolare sullo statuto della corporeità e delle sue rappresentazioni, ne ha mostrato anche la dimensione intersoggettiva e comunitaria. Tra i suoi libri pubblicati in Italia: L’esperienza della libertà (Torino 2000); L’intruso(Napoli 2000); Essere singolare plurale (Torino 2001); Il ritratto e il suo sguardo (Milano 2002); Tre saggi sull’immagine (Napoli 2002); La creazione del mondo o la mondializzazione (Torino 2003); Il pensiero sottratto (Torino 2003); Noli me tangere. Saggio sul levarsi del corpo (Torino 2005); Le muse (Reggio Emilia 2006); La dischiusura. Decostruzione del cristianesimo I (Napoli 2007); Narrazione del fervore. Il desiderio, il sapere, il fuoco (Bergamo 2007); Le differenze parallele: Deleuze e Derrida (Verona 2008); Ego sum (Milano 2008); Verità della democrazia (Napoli 2008); Decostruzione del cristianesimo, vol. II: L’adorazione (Napoli 2012); Politica e «essere con». Saggi, conferenze, conversazioni (Milano 2013); Prendere la parola (Bergamo 2013); Il corpo dell’arte(Milano 2014); Non toccarmi. Maria Maddalena e il corpo di Gesù risorto (Bologna 2015); La comunità sconfessata (Milano 2016); La custodia del senso. Necessità e resistenza della poesia(Bologna 2017); Cosa resta della gratuità? (Milano 2018); Panico politico (con P. Lacoue-Labarthe, Pisa 2018).

 

  • Proiezioni Institut français: I biglietti a pagamento / gratuiti per i possessori della CARTE MEMBRE IFF.
  • Proiezioni ALTRE SALE: I biglietti a pagamento / ridotti per i possessori della CARTE MEMBRE IFF.
  • Programma completo: festivaldeipopoli.org / Per richiedere Informazioni  info@festivaldeipopoli.org