Succede all'Institut français Milano

Il programma culturale | settembre-ottobre-novembre 2019

Partagez !

Scarica il dépliant degli eventi e delle attività culturali da settembre a metà novembre 2019

TRAVIATA, FOLIES, BARDOT, PARIS CANAILLE…
CHE SPETTACOLO LA RENTRÉE !

L’Institut riapre con uno spirito decisamente da palcoscenico: partiremo con una Traviata in diretta dall’Opéra de Paris, primo appuntamento con la stagione Premières Loges, alla quale seguiranno Les Indes galantes di Rameau, sempre in diretta. Per chiudere il cerchio, dedicheremo una serata alla danza di Maurice Béjart, con un documentario che rende omaggio alle rivoluzioni compiute dal coreografo-filosofo.
>
Nel frattempo, avremo alzato il sipario su una grande novità: Micro-Folie, il museo digitale connesso ai più grandi musei e istituzioni culturali francesi. Potrete scoprire questo progetto durante le Journées Portes ouvertes, magari tra un atelier di lingua e un test di livello, come un nuovo incoraggiamento all’apprendimento del francese. E per chi preferisce l’arte in real life, la galleria presenterà la prima personale in Italia di Julien Mauve, artista e fotografo vincitore del SFR Jeunes Talents e del Sony World Photography Award.

Al CinéMagenta63 la stagione 2019-2020 ci farà conoscere meglio un’attrice in piena affermazione, la belga Virginie Efira, che sta dimostrando da qualche anno come la sua comicità estremamente efficace non le impedisca di interpretare personaggi complessi e destini romanzeschi.
Completa il programma un ciclo Simenon, che spazia da grandi classici a interpretazioni recenti dei sapienti intrecci del creatore di Maigret, e una versione restaurata di Le Mépris, unica collaborazione tra due miti del cinema d’oltralpe: Jean-Luc Godard e Brigitte Bardot, riuniti sul set di villa Malaparte a Capri con un altro mostro sacro, Fritz Lang. Non dimentichiamo i bambini, che potranno portare i genitori a vedere film di animazione di grande ambizione narrativa e artistica.
> L’autunno è anche tempo di letture, e la mediateca potrà come sempre fornire libri, consigli e incontri; potete già prepararvi leggendo i testi di Didier Eribon e David Foenkinos, i nostri prossimi scrittori ospiti.
E per far da colonna sonora e visiva a questa stagione intensa, la mediateca accoglierà Paris Canaille, la canzone d’autore dei maledetti francesi, una mostra che racconta un secolo di chanson française, quella ribelle e generosa che va da Aristide Bruant a Serge Gainsbourg e Renaud.
Spettacolare, n’est-ce pas?

 

programmation