L'Institut français Napoli

L’Istituto Francese di Napoli è stato fondato nel 1919 su iniziativa dell’Università di Grenoble per sviluppare le relazioni tra l’Italia meridionale e la Francia. In un primo momento situato a Palazzo Corigliano nel centro storico, l’Istituto si sposta nel 1933 verso il nuovo quartiere residenziale di via Crispi, simbolo dell’Unità italiana moderna. L’edificio, d’ispirazione neo-classica con la sua armoniosa facciata in tufo biondo, con sei medaglioni di teste all’antica, fu costruito nel 1884 dall’architetto anglo-napoletano Lamont Young.

Le Grenoble

Il Grenoble, come fu molto presto sopranominato l’Istituto, diviene luogo di alta cultura francese per i Napoletani e centro di ricerche per i Francesi che si interessano all’Italia del sud.

Vi insegnano grandi scrittori e rinomati storici. Alla liberazione di Napoli da parte degli Alleati nel 1943, il Generale de Lattre de Tassigny vi installa il proprio quartier generale e vi prepara i piani dello sbarco in Provenza. Il palazzo ritrova la sua destinazione universitaria dal 1945, apre i suoi battenti agli studenti, organizza concerti, spettacoli teatrali, colloqui e mostre. L’Istituto, che fino ad allora dipendeva dal Ministero della Pubblica Istruzione, passa al Ministero degli Affari Esteri, ma la sua finalità - promuovere la cultura francese – resta immutata.

Nel 1966, l’Istituto è ristrutturato, la superfice duplicata e la biblioteca s’ingrandisce scavando nella collina di tufo. La sala spettacoli viene dotata di una cabina di proiezione. Accoglie nei suoi spazi il Centro di ricerche archeologiche Jean Bérard, la scuola francese Alexandre Dumas. Dal 2001, il Consolato Generale di Francia ha i propri uffici al secondo piano.

Nel 2004 s’inaugura una mediateca ultra-moderna sia per il suo stile che per la sua concezione tecnologica, offrendo così al pubblico napoletano, – oltre al nuovissimo sito internet- il più attuale panorama della cultura contemporanea (cinema, musica, video-arte, ecc…).

Dal 1 gennaio 2012 l’Istituto fondendosi con gli altri istituti e centri culturali francesi sul territorio italiano ha preso il nome di Institut français Napoli.

Presto centenario, l’Institut français Napoli risplende più che mai nel paesaggio culturale napoletano.

 

In questa sezione