Romaeuropa Festival 

GRETEL, BAKÉKÉ

Condividilo!
organizzato nell'ambito di:

QuattroX4
Dittico di circo contemporaneo / GRETEL, BAKÉKÉ

Romaeuropa Festival 


7 - 8 Novembre 2020
 Mattatoio - Teatro 2
ore 15.00 e ore 20.00

5+ anni

Impegnata dal 2011 nella promozione e diffusione del circo contemporaneo in Italia, la compagnia milanese Quattrox4 presenta due pezzi di circo unici e legati tra loro dalla volontà di sondare il rapporto tra corpo e oggetti. Grandi e piccini sono invitati ad esplorare un mondo onirico e favolistico in cui le cose assumono sembianze inaspettate e surreali, dialogando con gli artisti in scena. Così se in GRETEL di Clara Storti gli oggetti prendono vita e sono in costante dialogo con la performer, che attraverso la corda aerea disegna un percorso che dal basso conduce verso il cielo, in BAKÉKÉ di Fabrizio Rosselli il protagonista è un bizzarro personaggio ossessionato dalle figure geometriche che, immerso tra secchielli verdi, cerca di incastrare di volta in volta il pezzo mancante, nel tentativo di risolvere improbabili enigmi e imprevisti.

Bio
COMPAGNIA QUATTROX4 | Quattrox4 è un centro per lo sviluppo del circo contemporaneo in Italia nato a Milano nel 2011. La sua mission è diffondere una nuova cultura del circo sul territorio, promuovendone la pratica (corsi per tutte le età, laboratori nelle scuole, progetti formativi) e incoraggiandone la visione, organizzando una rassegna internazionale di circo contemporaneo denominata FUORI ASSE. Quattrox4 investe in progetti di creazione multidisciplinare, in particolare di ibridazione del circo contemporaneo con altri linguaggi della scena. L’obbiettivo è di stimolare la riflessione artistica del circo contemporaneo italiano e di metterlo a confronto con la scena teatrale attuale. La Compagnia Quattrox4 ha co-prodotto gli spettacoli multidisciplinari: FLOCK (2016), PIANI IN BILICO (2018), DALL’ALTO (2018, commissione Festival Milano Musica), LA RANA E LE NUVOLE (2019, commissione Festival Valle d’Itria), GRETEL (2020).

CLARA STORTI | Si forma seguendo due strade parallele: la pratica circense e la formazione in arti visive, che convergono oggi nell’attività che svolge all’interno dell’Associazione Quattrox4, da lei co-fondata, che dal 2011 si occupa dello sviluppo del circo contemporaneo a Milano. Dopo aver praticato ginnastica artistica, si avvicina al circo in adolescenza e si specializza nella corda aerea seguendo stage intensivi in Italia e all’estero. Approfondisce il lavoro sulla qualità del movimento in aria e sulla creazione circense con Elodie Donaque, con la quale collabora come assistente alla scuola di circo FLIC di Torino, e con Roberto Magro. Prosegue un percorso di perfezionamento tecnico con diversi insegnanti tra cui Roman Fedin, Leo Hedman e Nacho Ricci. Utilizza la danza come strumento per sviluppare il lavoro circense partecipando a seminari con Shai Faran, David Zambrano, Martin Kilvady, Peter Jasko, Idan Sharabi e Erez Zohar, Ambra Senatore, Fighting Monkey e Judith Sanchez. Segue un lungo percorso laboratoriale sull’autorialità dell’attore con Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco, con i quali ha collaborato come acrobata e attrice. Vanta un’esperienza decennale come insegnante di circo e collabora come docente di discipline aeree con varie realtà tra cui la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi. Ha lavorato come performer con diversi registi e coreografi, tra cui Dario Fo, Arturo Brachetti, Willi Dorner, Suzan Boogaerdt & Bianca Van der Schoot. Assieme a Filippo Malerba crea lo spettacolo PIANI IN BILICO, prende parte alla creazione di DALL’ALTO, dramma musicale circense prodotto da Milano Musica, e LA RANA E LE NUVOLE, per il Festival della Valle d’Itria.

FABRIZIO ROSSELLI | Fabrizio è nato il 1 novembre  1975, un giorno piovoso, sulle Alpi. Passa l’infanzia a correre nei campi vicino casa, giocare a calcio e guardare i cartoni animati. Dopo aver provato i mestieri di pizzaiolo e di postino, scopre a 26 anni la gioia della giocoliera e vi si dedica pienamente. All’età di 30 anni si forma alle scuole di circo Carampa (Madrid) e FLIC (Torino). La sua tendenza a essere maldestro e simpatico lo rende con il tempo un clown naturale. Nel 2012 arriva a Tolosa e dopo aver fatto il terzo anno della prestigiosa scuola di circo Le Lido crea la compagnia BettiCombo con la quale colma la sua esperienza artistica inserendosi appieno nel circuito teatrale francese. Parallelamente, organizza laboratori di ricerca sulla manipolazione di oggetti nei luoghi di formazione professionale delle arti circensi. Con BettiCombo Fabrizio vive momenti molto importanti e significativi per la sua carriera, come il Festival Mondial du Cirque de Demain, dove vince un prestigioso premio.

Crediti
CREDITS GRETEL
di e con: Clara Storti
attrezzeria: Maddalena Oppici
luci: Luca Carbone

produzione: Quattrox4
sostegni: Dinamico Festival, Fabbrica C – Puntata Zero, Cirk Fantastik, Spazio Agreste, Spiazzo spazio creativo, Teatro Frida

CREDITS BAKÉKÉ
di e con: Fabrizio Rosselli
collaborazioni artistiche: Etienne Manceau, Pierre Déaux, Giorgio Bertolotti, Christian Coumin
costume: Sarah Béranger
luci: Hélène Tourmente
tecnica: Yaïro Deru

co-produzioni: Groupe Geste – Bagnolet / Archaos, Pôle Cirque Méditerranée
co-produzioni e residenze: Théâtre des Franciscains – Ville de Béziers / Ville de Billom
residenze: La Grainerie, Fabrique des arts du cirque et de l’itinérance – Balma / Le Lido, Centre des arts du cirque – Toulouse / Le Grain à moudre – Samatan / Bouillon Cube, La Grange – Causse de la Selle / La Cascade, Pôle National Cirque Auvergne – Rhône Alpes – Bourg St Andéol / Art Ensemble – Cherche Trouve  – Cergy-Pontoise / Ax Animation – Ax-Les-Thermes / Espace Bonnefoy – Toulouse / Espace Marcel Pagnol – Villeneuve-Tolosane
sostegni: Conseil Départemental de la Haute-Garonne / Occitane en Scène