Rallentare | Cultivons notre jardin | Dibattito

07 Ottobre, 14:30

Rallentare 

Nelly Pons, giornalista

Modera: Marco Fratoddi
 

«Non c’è tempo», «oberati», «in ritardissimo», «sovraccarichi di lavoro»… Crescita illimitata, consumo eccessivo, iperconnettività, aumenti di rendimento e produttività…
Nella sua costante ricerca del sempre di più, il mondo moderno ci costringe ad una brama smaniosa del possedere e del riuscire. Una corsa sfrenata in cui è inevitabile lo sfruttamento: del pianeta, delle sue risorse naturali, e perfino degli uomini. Di fronte ad una tale constatazione, solo una reazione: rallentare. Presentato qui come una risposta, una scelta lungimirante di fronte alla corsa sfrenata del mondo, il rallentare è molto più di un semplice strumento al servizio del nostro benessere. È letteralmente un’arte di vivere, che ci invita a riprendere il potere sulle nostre esistenze: una pratica cosciente che si decide, si trasmette e si apprende.

Sopravvissuta ad un burn-out, un vero e proprio crollo fisico e psichico in Choisir de ralentir (Scegliere di rallentare, Actes Sud/Kaizen, collana «Je passe à l’acte», 2017), Nelly Pons ci accompagna passo dopo passo nella scoperta di questa nuova relazione particolare che ci unisce al mondo. Condivide qui, le tappe della sua riflessione e della sua esperienza per imparare a vivere al passo con i tempi, pur prendendosi del tempo per sé. Perché se il mondo non smette di accelerare, la sola leva su cui possiamo agire è noi stessi.

  • Nelly Pons ha problematizzato i modelli di vita dominanti attraverso numerosi lavori, tra cui la fondazione e la realizzazione del festival Entre tradition et modernité. Dopo essere stata ballerina, giornalista, assistente dell’attivista Pierre Rabhi e direttrice dell’associazione Terre & Humanisme, oggi si dedica alla scrittura. Per la casa editrice Actes Sud ha firmato Choisir de ralentir e Débuter son potager en permaculture («Je passe à l’acte», Actes Sud, illustrazioni di Pome Bernos), in cui la permacultura è presentata come un’esperienza concreta e personale, ma anche come una filosofia cui ricorrere in molteplici situazioni.

Organizzato da: Luisa Ciffolilli e Chiara Nielsen, Festival Internazionale Ferrara, in collaborazione con Institut français Italia

Dibattito
7 ottobre alle ore 14.30
Festival Internazionale, Ferrara

Ferrara


Ferrara