Il paessaggio vivente | Cultivons notre jardin | Proiezione e Dibattiti

06 - 08 Novembre

Il Paessaggio Vivente

 

Il Festival dei Popoli dedica una retrospettiva al regista Dominique Marchais dal titolo: IL PAESAGGIO VIVENTE

Martedì 6 novembre, Istituto Francese, ore 18:00
LE TEMPS DES GRÂCES
Francia 2009 123’
Un film strutturato come un viaggio attraverso i misteri e le inquietudini del paesaggio rurale francese. Personaggi diversi ci parlano e ci raccontano quei territori, lasciandone emergere la complessità e la conflittualità, la conservazione della tradizione e la spinta distruttrice della modernità. Un viaggio che racconta il problema urgente, ma anche la magia del paesaggio.

Mercoledì 7 novembre - Istituto Francese - ore 11:00 - Ingresso libero
LANDSCAPE AND POLITICS – MASTERCLASS DI DOMINIQUE MARCHAIS
“Ho conosciuto la campagna durante la mia infanzia: i suoi paesaggi e le sue usanze, le mucche e gli animali da cortile, la caccia, le stagioni cadenzate dall’agricoltura. Poi il paesaggio è cambiato: nuove persone sono arrivate e nuovi complessi sono stati costruiti. Nel tentativo di affrontare il dolore per ciò che è andato perduto ho filmato la campagna in vari luoghi d’Europa durante il cambiamento perché ci raccontasse cos’è successo, perché ci dicesse che fine avessimo fatto”. (D. Marchais) 
Moderatore: Daniele Dottorini

Mercoledì 7 novembre, Istituto Francese, ore 18:30
LA LIGNE DE PARTAGE DES EAUX
Francia 2013 108’
Lungo il percorso della Loira, il regista incontra contadini e studiosi, scrittori e urbanisti che raccontano la trasformazione, la vitalità, la sofferenza del paesaggio della campagna francese. Il fiume che unifica il percorso diventa la metafora di un flusso di corpi, parole e luoghi, che il montaggio unisce per creare un paesaggio reale e al tempo stesso mentale, il luogo della politica. 

Giovedì 8 novembre, La Compagnia, ore 18:30
NUL HOMME N’EST UNE ÎLE
No Man is an Island
Francia 2017 96’
Un film che costruisce un territorio ideale, fatto di luoghi che appartengono all’Europa e che al tempo stesso disegnano un’altra idea di Europa, dalla Sicilia alla Svizzera, all’Austria. Spazi dove si vivono esperienze di rapporto con il territorio di tipo diverso. Luoghi in cui si sperimenta un modo diverso di fare ed essere una comunità, una collettività; dove, come sempre nel cinema di Marchais, dei personaggi si raccontano e raccontano il paesaggio in cui sono immersi, permettendoci di vederlo anche come splendida utopia.


Nell’ambito del Festival dei Popoli e di Cultivons notre Jardin 

Dominique Marchais è un regista francese, autore di una trilogia che sarà presentata nell’ambito del Festival dei popoli: Le Temps des grâces (123’, 2009), La Ligne du partage des eaux (104’, 2014), e Nul homme n’est une île (96’, 2017) Al centro dei suoi film pone il rapporto tra paesaggio e politica, progresso ed economia globalizzata. Dominique Marchais, regista Nel suo ultimo film, Nul homme n’est une île (Nessun uomo è un’isola, 2017), percorre l’Italia, le Alpi svizzere e austriache, alla ricerca di iniziative a livello locale per un’alternativa al sistema economico dominante e la partecipazione di tutto il territorio.
La Ligne de partage des eaux (2014) è ambientato nel perimetro del bacino idrografico della Loira, dalla fonte della Vienne sull’altopiano di Millevaches fino al suo estuario. «La Ligne de partage des eaux» non è quindi solo una linea geografica che separa i bacini idrografici ma rappresenta anche quella linea politica che unisce individui e gruppi che hanno qualcosa in comune: l’acqua, un territorio, un paesaggio.
Le Temps des grâces (2009) è un’inchiesta documentaria sul mondo agricolo francese oggi, attraverso numerosi racconti: agricoltori, ricercatori, funzionari, scrittori… Un mondo che sembra resistere agli sconvolgimenti – economici, scientifici e sociali – che lo colpiscono e che, volenti o nolenti, continuano ad intrattenere legami con le generazioni.

Organizzato da: Alberto Lastrucci, Claudia Maci, Sandra Binazzi, Festival dei popoli, in collaborazione con Institut français Firenze e Institut français Italia

Proiezione e Dibattiti
6-8 novembre 
Festival dei popoli
Firenze Institut Français Firenze

Per le proiezioni all’Institut français: biglietto singolo pomeridiano: Intero: 5,00 Euro – Ridotto*: 4,00 Euro
* Possono usufruire della tariffe ridotte coloro che presentano alla cassa una delle tessere sotto elencate:
TESSERE: Mediateca Regionale Toscana, Carta socio Coop, Arci, Istituto Francese, Carta Giovani, Carta Argento, Libretto universitario.

Per i possessori della “Carte de membre” dell’Istituto Francese le proiezioni che si terranno presso l’Istituto sono gratuite.

Institut français Firenze

Piazza Ognissanti, 2
Firenze

Phone: +39 055 2718801
Fax: +39 055 217296